storie che senza voce non si possono raccontare

Budesti, Romania: 30 anime allo sbaraglio

Situazione agghiacciante quella rinvenuta a seguito del sopralluogo presso l'abitazione di un'anziana signora dopo il suo ricovero in ospedale.

Florenta ha 76 anni; vive a Budesti (Calarasi) a circa 30 km da Bucarest.
Lavorava in banca; ha dilapidato i suoi risparmi accumulando debiti per accudire i cani.
Niente corrente elettrica; niente acqua calda nè riscaldamento. Per evitare di separarsi dai cani, Florenta ha scelto di vivere in condizioni di estrema indigenza aggravate da problemi di salute alquanto seri che hanno comportanto un intervento d'urgenza e chemioterapia.

Di carattere schivo e piuttosto scontroso, Florenta faticosamente si rapporta con le persone, volendo gestire autonomamente gli animali nell'intento di apportarne beneficio. 

Da anni costantemente provvediamo al cibo e alla profilassi antiparassitaria.
A seguito del suo ricovero, 30 cani rimasti soli all'interno della casa  versavano in condizioni sorprendenti: uno è stato ritrovato morto, gli altri arrancavano tra gli escrementi.

Dermatite, rogna, otite ed infezioni; i cani piu' gravi sono subito stati portati in clinica.
Altri sono stati trasferiti in pensione; tre sono morti a distanza di pochi giorni poichè, sebbene non manifestassero problemi rilevanti di salute, data l'età avanzata, non hanno superato lo stress del cambiamento.

Quelli che ancora si trovano all'interno della casa vengono quotidianamente accuditi da una volontaria che si reca sul posto per le pulizie e la somministrazione del cibo.

Compatibilmente alle nostre possibilità economiche stiamo cercando di trasferire altri cani in pensione con la speranza di non arrecare ulteriore disagio a queste creature, la maggior parte delle quali non interagiscono con le persone essendo sempre state abituate a vivere in presenza della sola proprietaria.

SOSTIENICI

 

ULTIME NEWS


© 2014-2018 IN DOG WE TRUST ONLUS - Tutti i diritti riservati