storie che senza voce non si possono raccontare

FORTUNA: RISULTATO SUPER !!!!!!!

Inizia una nuova vita per Fortuna, cagnolina investita a Palermo nel novembre 2017.



Trovata e soccorsa da Anna Candela, è stata seguita dalla nostra associazione prima presso la Clinica Animal Hospital dove ha subito un importante intervento di stabilizzazione della colonna, poi presso la Clinica Etnapet per la fisioterapia.
Il percorso di Fortuna è stato lungo ed impegnativo; le sue condizioni dopo la chirurgia erano fortemente compromesse tanto da pensare che le possibilità di miglioramento fossero nulle.

Fisioterapia ed esercizio, unitamente all’impegno della cagnolina hanno portato al raggiungimento di un eccellente risultato, grazie ovviamente alla capacità degli operatori.
FORTUNA ORA CAMMINA ED HA PERFINO RIPRESO AD URINARE AUTONOMAMENTE.
La nuova vita di Fortuna inizia ora grazie all’accoglienza dei volontari della struttura RIS-PET (Campogalliano- MO), con cui collaboriamo da tempo, e sarà nostra cura occuparci di lei per tutto quanto necessario.

Salvare un cane non significa limitarsi a girare appelli ma seguirlo per l’intera vita.
Per Fortuna sono state proposte sistemazioni del tutto inadeguate e soprattutto non verificate.
Destinare un cane presso strutture o privati per “sentito dire” oltre ad essere un gesto di totale irresponsabilità, comporta gravi conseguenze per l’animale stesso specialmente se trattasi di soggetti paraplegici che necessitano di una gestione estremamente attenta e consapevole.

Tutti pretendono, pochi aiutano:
le mani di coloro che tanto profusamente hanno dispensato messaggi denigratori nei confronti di chi si è prodigato per questo cane, sono le stesse che mai sono arrivate al portafoglio per dare aiuto concreto.


L’Associazione RIS-PET non puo’ e non deve essere considerata una sorta di “parcheggio per disabili”, pertanto abbiamo ben ponderato la possibilità di destinare Fortuna presso questa struttura  con l’impegno di garantire precisi accordi al fine di sollevare i volontari da qualsiasi aggravio economico.

Questa esperienza è stata per noi finanziariamente molto impegnativa:
ammontano a 6.646,00 euro  i costi da noi sostenuti per intervento, degenza, fisioterapia, analisi, cibo medicato.


In Dog We Trust ringrazia di tutto cuore tre “angeli” che hanno dato la loro disponibilità a sostenere la quota mensile destinata a RIS-PET.
La nostra associazione continuerà a provvedere al cibo, ai pannoloni, alle cure veterinarie.

SOSTIENICI

 

ULTIME NEWS


© 2014-2018 IN DOG WE TRUST ONLUS - Tutti i diritti riservati